domenica 14 ottobre 2012

Dark Shadows

Se Dark Shadows non fosse di Tim Burton, ma di un regista esordiente, penso che se ne potrebbe parlare in termini di "promessa futura". Ma, visto che Burton tutto è tranne che esordiente, i toni devono essere ben più pacati, per quanto comunque mi sento di dire che questo sia un film che uno possa anche aver voglia di rivedere senza doversene vergognare, a differenza di Alice in Wonderland.

A dirla tutta avrebbe anche potuto ambire all' essere un buon film, se non fosse per certi difetti, su tutti una sceneggiatura scritta coi piedi, che nel finale dimostra tutta la sua ridicolaggine in quanto a costruzione e buchi narrativi.
Non mi sento di giudicare tanto il plot in sé, carino e funzionale, e che permette di creare un interessante mix tra il gotico e il "trip" anni '70; e in tal senso il risultato è encomiabile, anche se trovo fastidioso l' insistere ossessivo su particolari del periodo storico, come a volerci sbattere in faccia ripetutamente il decennio in cui ci troviamo. Se in parte è funzionale allo spaesamento di Barnabas - e alcune delle migliori gag nascono da questo contrasto - alla lunga mi è sembrato solo un mezzuccio per allungare il brodo.

Insomma, il comparto narrativo, per quanto esile, regge, nonostante alcuni suddetti buchi narrativi, più o meno grossi (e uno mastodontico dettato secondo me unicamente dal desiderio di voler cavalcare la moda; sia sempre maledetto Twilight). E per questo deve dire grazie alla caratterizzazione dei personaggi, che per quanto anche questa si altalenante (i piccoli Collins non mi piacciono per niente), trova in alcuni, specie Barnabas e Angelique/Angeline (non ricordo precisamente), i suoi personali pilastri.

Una produzione che, nella scala burtoniana, si colloca sul discreto, e dopo i recenti scivoloni lascia ben sperare per quello che avrà a venire, come per esempio Frankenweenie.

PS: Ma come può Barnabas respingere Angelique/Angeline per quell' altra sciacquetta insipida?! Che cazzo si fumava?

 Seriamente!

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbe interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...