venerdì 24 dicembre 2010

"Wolverine: Origini", di Paul Jenkins, Andy Kubert, Richard Isanove

Il mito sulle origini di uno dei mutanti più pericolosi al mondo (e probabilmente uno dei più famosi personaggi Marvel) è ora svelato in quella che è la sua radice più profonda, ossia la sua infanzia e il risveglio dei suoi poteri mutanti, ossia il fattore di guarigione e gli artigli (qui ancora ossei, non avendo subito la trasformazione dello scheletro in adamantio).
La storia è appassionante, e peraltro lo sviluppo è anche discretamente sorprendente. L' unico vero problema, almeno per l' edizione che ho io, è il rapporto lunghezza-prezzo, forse un pò elevato (30 euro) per una storia tutto sommato di rapida lettura. Certo ad avvalorarlo ci pensa la qualità dell' edizione. La carta è ottima, e si nota la presenza di una discreta quantità di extra (che però constano in gran parte di "copione"; per chi fosse interessato...). Senza contare il fatto che il volume è rilegato. Insomma, un' edizione piuttosto pregiata per una storia che i fan del personaggio devono leggere obbligatoriamente.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbe interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...