domenica 17 giugno 2012

500 giorni insieme

Una piccola sorpresa, per quanto mi riguarda. Non un film d' amore, ma sull' amore, recita il narratore. Ed effettivamente quella che viene proposta non è la classica love story trita che ci si aspetterebbe, ma anzi una che nelle meccaniche sembra piuttosto naturale (a parte un paio di forzature).
Ma quello che convince maggiormente è lo sviluppo del protagonista maschile, che si comporta e reagisce all' evolversi della relazione con Sole, partendo dagli entusiasmi iniziali, all' incrinarsi della coppia, fino ai postumi della rottura.
Pregio maggiore del film è il non raccontarne lo svolgersi linearmente, ma fare sali e scendi lungo i suddetti 500 giorni, creando effetti ironici e spiazzanti su quanto siano speculari le situazioni di due giorni distanti tra loro.
Forse ha contribuito l' averlo visto in un periodo emotivamente particolare, ma mi ha coinvolto più di quanto non potessi immaginare. Caldamente consigliato anche a chi, come me, in genere rifugge storie del genere.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbe interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...