venerdì 9 aprile 2010

Tengen Toppa Gurren-Lagann THE MOVIE: Lagann-hen - Recensione

Dopo aver sconfitto i suoi quattro generali, Simon, ormai a capo del Dai Gurren Dan, muove battaglia a Teppelin e al suo sovrano, Lord Genome, signore degli uomini-bestia. Sconfitto, questi lo avverte della minaccia che il ragazzo ha scatenato sull' umanità, una minaccia che porterà alla sua estinzione.

Amata odiata Gainax. Non realizzasse alcuni tra gli anime più belli al mondo non riuscirei proprio a perdonarle certe porcate commerciali più o meno recenti. Già per Evangelion ci provò (e ci riuscì) con Death & Rebirth, ma peggio ancora è stato fatto con Tengen Toppa Gurren-Lagann.
Che poi dico, che senso ha avuto realizzare questa (almeno idealmente) versione alternativa dei fatti ad appena due anni dall' originale? Per Evangelion ne passarono di più, e di sicuro il risultato è stato di tutt' altro livello (vedi The end of Evangelion), senza contare che lì c' era l' implicita necessità di compensare un finale visivamente monco causa problemi finanziari (e infatti The end portava in video l' apocalisse così come sarebbe dovuta essere, e con una grafica ampiamente migliore).
E cos' ha fatto invece Tengen Toppa Gurren-Lagann THE MOVIE: Gurren-hen? Ha migliorato la grafica? No, perché, oltre che essere composto per il 90% da stock footage preso dalla serie paro paro, nelle poche scene inedite la qualità grafica era assolutamente in linea con la serie.
Ha portato, come avrebbe dovuto essere in sede d' annuncio, dei cambiamenti alla trama? No, manco per il cazzo. E non venitemi col combattimento finale, perché se cambia un pò la forma, va a parare esattamente dove arrivava la serie. Facciamola breve. Gurren-hen è una delle peggiori prese per il culo della storia dell' animazione e non.

Con Lagann-hen il tiro è stato aggiustato un pò. Intendiamoci, non credo che si salvi del tutto dalla definizione di "inculata", ma per lo meno la visione di questo è ben più giustificata rispetto al primo film.
Ancora una volta molte delle promesse in sede d' annuncio sono andate a farsi fottere, quali un finale alternativo alla saga degli Anti-Spiral, e soprattutto un approfondimento su Viral nel periodo tra la battaglia di Teppelin e la sua cattura. E nonostante molte delle novità del film siano concentrate nella seconda metà, la conclusione è para para, non si sono sprecati manco a ridisegnarla. Complimenti.
E come se non bastasse, è ancora presente un altro problema del primo film, pur ridotto, ossia il fatto che dubito che chiunque non abbia seguito la serie riuscirà a non provare una certa confusione vedendo il film, visto che molti eventi sono qui solo abbozzati e ridotti, e chi non li avesse già presenti potrebbe trovare piuttosto oscuri certi passaggi.
Per lo meno, come ho detto, pur essendo ancora abbondante l' uso di materiale riciclato, qualche novità anche piuttosto interessante non è assente, specie nel confronto finale, probabilmente ancora più massiccio di quanto non fosse già nella versione originale. Anzi, probabilmente abbiamo uno dei combattimenti più spettacolari mai visti (pur non raggiungendo i livelli di You Are (Not) Alone, ma principalmente per una realizzazione tecnica inferiore).

Poco da dire su grafica e musiche. La prima è identica in tutto e per tutto a quello che offriva la serie (forse qualche leggero miglioramento nelle scene inedite), mentre le musiche sono grossomodo le stesse (fantastiche).
Volendo tirare le somme, nonostante i notevoli passi avanti ancora una volta è un progetto che, a differenza del Rebuild di Evangelion, consiglio esclusivamente a chi ha già visto la serie, per poterla apprezzare appieno, anche se paradossalmente saranno anche quelli che lo odieranno di più.

Voto: 8

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbe interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...