venerdì 10 settembre 2010

Il ritorno di Cagliostro

Quei geniacci di Ciprì e Maresco. Molti troveranno la loro "comicità" (anche se parlerei più di stile narrativo che di comicità) inutilmente volgare e gratuita. Il bello è che per certi versi hanno ragione. Ma il loro pregio rispetto ad un cinepanettone qualsiasi è quello di sapersi sempre reinventare, e soprattutto di sfruttare questa loro verve boccaccesca in maniera davvero creativa, vedasi dettagli come i personaggi femminili, obbligatoriamente affidati ad attori maschili.
Ma quello di cui stiamo parlando qui è, oltre che il loro ultimo film, probabilmente il più ambizioso, come dimostra la collaborazione dell' ormai scomparsa Tele + (chi se la ricorda?).
Narrante la parabola ascendente (come se fosse mai stata in alto) dell' immaginaria casa di produzione cinematografica siciliana Trinacria, il film mischia come sempre abbondanti dosi di humor più o meno corrosivo ad una bravura narrativa davvero rara. Una perla da riscoprire, a patto di non trovare indigesto lo stile schietto dei due registi.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbe interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...