domenica 8 novembre 2009

Top Ten Villains degli anime

Cosa sarebbe un anime senza un buon cattivo?
Manco a dirlo, presenza pesanterrima di SPOILER!

10- VICIOUS (Cowboy Bebop)

All' angelo corrotto cacciato dal paradiso non resta altro che farsi demonio. Non d' accordo anche tu, Spike?

Apre la classifica un personaggio che non si vede neanche spesso nella serie, ma che ogni volta che appare porta con sé una carica negativa sconcertante.
È considerabile l' opposto di Spike. Mentre questi è uscito dal giro della mafia, lui ne è rimasto sempre più invischiato, diventando, nel corso degli anni, freddo, spietato e determinato a tutto per il potere, arrivando a diventare un importante membro del cartello mafioso "Red Dragon Crime Syndicate", sebbene i suoi capi lo considerino al pari di una serpe che morderà il grembo che lo nutre. E a ragione.
Ai tempi in cui era un semplice sicario ha lavorato spesso al fianco di Spike, tanto che divennero amici stretti; fino a che questi non s' innamorò di Julia. Vicious, infatti, per spianarsi alla strada ai vertici dell' organizzazione ed eliminarlo come concorrente, sfruttò questo suo amore per porlo di fronte ad un bivio: uccidere Julia o essere ucciso da ella.





9- PROVY ONE (Ergo Proxy)

L' ombra sa il destino di chi è stato punito per aver desiderato Dio in un mondo privo di Dio. Il genere umano era destinato all' estinzione per aver portato il mondo al collasso, ed essere poi fuggito, esattamente come hai fatto tu, che sei fuggito da Romdo, il mondo che tu stesso hai creato. Vincent Law è un residuo di Proxy One caduto nella disperazione.

Dei minori abbandonati nel paradiso da loro creato. I Proxy, creati per rigenerare un mondo ucciso dalla sfrenatezza degli esseri umani, sono passati dall' essere dei ex machina della nuova Terra a mostri, alieni nel loro stesso mondo.
Il Proxy One, primo tra questi angeli decaduti, resosi conto di essere meno che uno strumento che perde di senso una volta completato il suo proposito, decide di vendicarsi sull' umanità, portandola sul collasso dopo averla fatta rialzare la seconda volta. E per farlo sfrutterà Vincent Law/Ergo Proxy, proiezione materiale della sua disperazione, che verrà manipolata al fine di punire un' umanità così gretta.












8- YAKUSHIJI TENZEN (Basilisk)


Non la penso come Oboro-sama, ma provo del rammarico per questa guerra tra ninja. Se non fosse per lei, ti violenterei ancora, anche se dovessi morire per un paio di giorni di fila.

Ecco, questo si che è un gran figlio di puttana.
Tenzen non possiede una vera e propria tecnica ninja, come gli altri protagonisti, ma sembra avere dentro di sé una sorta di demonio che, per quante e tali ferite possa riportare sul suo corpo, fino alla morte, lo farà resuscitare dopo breve tempo.
Insediatosi duecento anni prima degli avvenimenti dell' anime nel clan Iga, ne è presto diventato un membro di spicco per le sue doti strategiche. Quando però la faida tra i clan Iga e Koga giunge al culmine, fa di tutto per eliminare i membri dell' altro clan e contemporaneamente prendere il comando degli Iga, arrivando a tentare lo stupro di Oboro, legittima capo clan, per diventare il suo compagno.




7- ANTI-SPIRAL (Tengen Toppa Gurren-Lagann)

Voi folli esseri, corrotti dal vostro potere della Spirale, potete vantare cotanta determinazione? Un tempo le nostre anime appartenevano alla stessa specie, ma noi abbiamo sigillato la nostra stessa evoluzione. Voi avreste mai la risolutezza nel fare ciò che noi abbiamo fatto per proteggere l' universo? Niente... Niente, niente, niente, niente, niente, niente, niente, niente, niente! Non avete niente!
Si discute spesso di quali siano i limiti della scienza, e soprattutto del rischio che corra nel non frenarsi. Ebbene, gli Anti-Spiral rappresentano un caso più unico che raro, ossia una civiltà che ha raggiunto un livello tale di sviluppo da comprendere quale rischio essi potessero diventare per il processo evolutivo dell' universo, e di conseguenza obbligando sé stessi, fossilizzandosi in una forma grottesca, e forzando le altre popolazioni galattiche col genocidio, a non evolversi più di tanto, pena il raggiungimento dello stadio evolutivo ultimo, lo Spiral Nemesis, che avrebbe portato alla fine di tutto.
In quello che è in concetto dell' anime, ossia il migliorarsi costantemente (e quindi evolversi in senso lato), gli Anti-Spiral incarnano l' esatto opposto dei desideri dei protagonisti, ossia il progredire e guardare al futuro con speranza, quando invece gli A-S vivono in un eterno presente di stasi.




6- EDMOND DANTÈS (Gankutsuou-Il Conte di Monte Cristo)

Niente si verifica per caso. Credo di avertelo detto in altre occasioni. È la verità. Fin dall' inizio. Il destino segue le leggi dell' ineluttabilità.

Chiunque conosca la trama de Il conte di Monte Cristo saprà benissimo la storia di questo fantastico personaggio.
Ufficiale dell' esercito, Edmond Dantès è un giovane di successo, felice con la sua amata Mercedes, e circondato da quelli che ritiene essere suoi amici, ossia Fernand De Morcef, e Danglars, contabile della marina. Ma un giorno gli verrà affidato il compito di consegnare una lettere contenente i nomi di alcuni cospiratori contro la corona. Ingenuamente, la consegna al procuratore Villefort, il cui nome appare nella lista. Approfittando del fatto che Edmond sia l' unici a conoscenza della lettera, Villefort decide d' incastrarlo con l' appoggio di Morcef, innamorato anch' egli di Mercedes, e di Danglars, scoperto tempo addietro da Edmond intento a falsificare dei bilanci per appropriarsi di soldi dell' esercito. Verrà quindi fatto arrestare senza colpa, e rinchiuso in una terribile prigione nello spazio più remoto. Qui, Dantés stringe un patto con una misteriosa entità aliena (sostituente l' abate Farìa del romanzo), che gli darà il potere per realizzare la sua vendetta in cambio della sua anima. Diventato ricco oltre ogni dire, tornerà sotto il falso nome di Conte di Monte Cristo, e avvicinandosi a Albert, figlio di uno di Fernand e Mercedes, minerà dall' interno le loro vite, ponendoli di fronte ai fantasmi del loro passato e rovinandoli per sempre.




5- MAGGIORE MAX MONTANA (Hellsing Ultimate)

Camerati. Io adoro la guerra. Camerati, io amo la guerra. Camerati, io amo davvero la guerra! Amo i genocidi, amo la guerra lampo, amo la guerra offensiva, amo la guerra di trincea, amo l' assedio, amo far breccia, amo la ritirata strategica, amo la pulizia etnica, amo la ritirata completa. Nelle brughiere, nelle strade, nelle trincee, nelle pianure, nella tundra, nel deserto, sul mare, nel cielo, nel fango, nelle paludi... io amo ogni aspetto della guerra che ha luogo sulla Terra.

Il discorso sarebbe ancora lungo, ma credo che questo estratto basti a farvi comprendere la pazzia di questo individuo.
Max Montana, conosciuto semplicemente come il Maggiore, era un ufficiale delle SS che già ai tempi della guerra mondiale aveva intrapreso gli esperimenti per la replica dei poteri di Alucard, sfruttando il corpo di Mina Harker, l' unica ad avere in sé il sangue del vampiro.
Ancora vivo agli albori del 2000, egli, pur essendo a capo del Millennium, un esercito di mille nazisti trasformati in vampiri, non è un' essere della notte, bensì un sofisticato cyborg, che si vanta di essere ben più umano del mostruoso Alucard, che offende la vita progredendo nell' eternità cibandosi delle anime delle sue vittime. L' unico obiettivo, infatti, per cui il Maggiore è diventato una macchina, ha scatenato l' inferno su Londra, e ha sacrificato tutti i suoi subordinati in battaglia, era semplicemente per la soddisfazione di uccidere il conte.




4- HOMUNCULI (Full Metal Alchemist Brotherhood)

Ishbar? AH AH AH! Non c' è mai stata una guerra civile come quella! Ti ricordi come iniziò tutto? [...] Sono stato io, Envy! Io ho ucciso quel bambino! È stata proprio una sensazione fantastica! Tutto è cominciato con un proiettile, non è esilarante? Gli umani sono proprio facili da manipolare, che creature interessanti! È stato proprio divertente!

Non ho ancora visto FMA Brotherhood, ma visto il tasso di fedeltà al manga mi sento abbastanza sicuro da poter dire che gli homunculi si riconfermeranno come il mio gruppo di cattivi preferito in assoluto! Esseri creati dal primo homunculus, ora noto come il Padre, essi hanno dentro di sé la pietra filosofale, il che li rende immortali, potendo essi resuscitare fino all' esaurimento delle anime umane contenute in essa. Ma la cosa che me li fa apprezzare di più è il fatto che incarnino perfettamente i rispettivi peccati capitali. Mi piacerebbe inserire una descrizione per ognuno, ma sarebbe davvero troppo lunga. Fidatevi, sono dei grandi.
Ah, menzione d' onore a Zolf J. Kimbley, che in quanto a sadismo fa a gara con Envy.




3- LIGHT YAGAMI (Death Note)

Cosa stai dicendo, Ryuk? Io sono uno studente modello, forse il migliore del Giappone. E presto... sarò il DIO del nuovo mondo!

I fan continuano a scannarsi ancor oggi su se sia lecito o no l' uso che Light fa del Death Note. Geniale è come un personaggio singolo abbia scatenato tante discussioni sulla questione morale su fin dove ci si possa (e si debba) spingere per "amor di giustizia". Geniale è che egli sia uno dei pochissimi casi personaggio che sia contemporaneamente protagonista e "cattivo" della propria storia. Nel caso abbiate vissuto sulla Luna negli ultimi due anni, vi dico solo che Light yagami, studente modello giapponese, un giorno trova casualmente il Death Note, quaderno col potere di uccidere chiunque abbia il proprio nome scritto sulle sue pagine. Light, forte della sua intelligenza superiore al normale e di questo spaventoso potere, decide di sfruttarlo per uccidere tutti i criminali del mondo e riplasmarlo secondo i suoi valori morali. E il bello di Light, che poi è anche il bello di Death Note, sono i piani assurdi che riesce ad architettare per eliminare chiunque lo ostacoli, e soprattutto come nessuno riesca a sfuggire alle sue fredde macchinazioni.
Certo, io continuo a provare del rammarico per la conclusione, che lo vede sconfitto: ormai che l' autrice aveva fatto trenta creando un "protagonista/cattivo", avrebbe potuto fare trentuno e farlo trionfare.




2- DARCIA III (Wolf's Rain)

I tuoi lunghi capelli, che meravigliosi brillano. E poi, anche i tuoi occhi, colmi di profonda misericordia. Ora, per fare sì che questo momento diventi l' eternità, sto imprimendo tutto nel profondo del mio cuore. Harmona. Meravigliosa Harmona. Adesso ti farò una solenne promessa. Prometto che un giorno riuscirò a portarti nel Raquen.

Il mio cattivo preferito; il senso di tristezza che trasmette è incredibile, fortemente accentuato dal meraviglioso doppiaggio italiano.
Darcia III è uno degli ultimi rappresentanti dei Nobili, una casta, quasi una razza a parte, i cui membri ormai sono quasi estinti e vivono nella decadenza, fantasmi di un passato remoto per un mondo in declino. In gioventù fu felice, sazio soltanto dell' amore per la bella Harmona. Un giorno, però, ella si ammala della "malattia del Raquen", un morbo che le consuma l' anima, riducendola ad uno stato vegetativo. Deciso a trovare una cura, pensa che essa sia ritrovabile nel Raquen, l' eden dei lupi. Rapisce quindi Chesa, la ragazza fiore, tramite tra i lupi e il Raquen, nela speranza che dentro di sé abbia la cura per la malattia. Ma quando i soldati di Jagara, potente nobile, sorella di Harmona, uccidono quest' ultima nel castello di Darcia in sua assenza, preso dalla disperazione scompare, per poi riapparire nel castello di Jagara e ucciderla, non prima però che questa lo ferisca con un pugnale avvelenato. Reso folle dal veleno, e avendo perso ogni speranza di riunirsi in vita con Harmona, è ormai determinato solo a raggiungere il Raquen, al punto che si trasforma completamente in un lupo.




1- LA DEPRESSIONE (N.H.K. Ny Youkoso! / Welcome to the N.H.K.!)

Ho sentito delle voci.
Nell' estate del primo anno all' università... faceva un caldo bestia.
Stavo andando all' università.
Tornai a casa come per scappare.
Da quel giorno non ho mai più messo piede fuori.

Sorpresi? Un pò anch' io. Non è un vero personaggio come gli altri, ma è molto più concreto di quanto non lo siano loro, nonché l' unico ad esistere veramente, con cui tutti possiamo ritrovarci a che fare.
Comunemente s' intende la depressione come un frutto della società industriale moderna: difatti, le società arretrate non avrebbero quasi "il tempo" di deprimersi, occupati con questioni molto più materiali quali la sopravvivenza fisica. La depressione e tutti i suoi derivati quindi affliggono ' uomo delle società avanzate, inserito in un sistema nel quale egli è solo un ingranaggio, perdendo il senso di ciò che fa. E la depressione sembra essere una presenza onnipresente, in Giappone, il paese con il più alto numero di suicidi giornalieri al mondo, e figli di tutto ciò sono gli hikkikomori, individui che sono letteralmente spaventati all' idea di confrontarsi col mondo, tanto che si rinchiudono in casa (se non nella loro camera) per non uscirne mai.
Alla fine, la chiave per sconfiggerla (anche se nell' anime sembra che gli hikkikomori vadano presi per fame; chi ha visto capirà cosa intendo) è la più banale e anche la più impervia: "semplicemente" trovare la forza dentro di sé per uscire dal guscio. Tosta, no?

4 commenti:

  1. Ottima classifica,anche se al posto degli antispiral avrei messo Lord Genome.

    Una volta tanto,si tratta di un malvagio che agisce per delle ragioni valide.

    RispondiElimina
  2. Eccellente invece,la tua scelta per il podio ;).

    RispondiElimina
  3. Sono daccordo per la proposta di lord genome al posto degli anti-spiral...
    che bello che è gurren lagann, mi è piaciuto un sacco!!!

    RispondiElimina
  4. Sarebbe di sicuro rientrato nella lista se non fosse che in realtà non è un villain!

    RispondiElimina

Ti potrebbe interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...