domenica 13 novembre 2011

This must be the place

Dopo aver cercato di delineare quale potrebbe essere stato il percorso storico, politico, e anche personale, di Andreotti ne "Il Divo", Sorrentino abbassa la mira, non tanto qualitativamente quanto disimpegnandosi dal delineare una figura reale tanto complessa per dedicarsi ad un altra figura, stavolta immaginaria, comunque abbastanza rischiosa da trattare, quella di un metallaro quasi pensionato e praticamente depresso.
I toni sono quelli della commedia mista al melodramma. Sa strappare diversi sorrisi, ma in generale la visione scorre tranquilla.
Sean Penn riesce a trasmettere ottimamente l' essere come "fuori dal mondo" del personaggio, lasciando uscire fuori la tormenta di sentimenti che lo agita interiormente. Alla fine l' intreccio è molto semplice, si regge tutto sulla caratterizzazione dei personaggi, riuscita molto bene.
Un ultimo appunto: un paio di scene le avrei abbreviate.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbe interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...