giovedì 22 dicembre 2011

Sweeney Todd - Il diabolico barbiere di Fleet Street

Un' occasione sprecata. Premetto che il musical non è propriamente il mio genere preferito, ma sono il primo ad acclamarlo quando i risultati sono di un certo livello (su tutti The Rocky Horror Picture Show), ma qui di magagne ce ne sono fin troppe. Anche se alla fine il risultato è migliore di quanto la prima mezzora di film mi stesse facendo temere, l' impressione iniziale che Burton l' abbia fatta fuori dal vaso è ancora presente.
La prima (notata dal primo minuto di visione) delusione, e quella che ne ha decretato la morte, visto il genere, è la qualità delle canzoni, davvero inferiore alle aspettative, specie considerando che i suoi film precedenti (soprattutto Nightmare Before Christmas) avevano dei brani decisamente più memorabili. Ma qui, tranne forse un paio di canzoni, di motivetti accattivanti non ce ne sono, per non parlare dei testi, davvero imbarazzanti.
Le prove canore degli attori non sono male. Non mi sono strappato i capelli per nessuno, ma allo stesso tempo nessuno mi è parso osceno. Devo dire invece che i personaggi del ragazzo e della figlia di Todd sono noiosi a dir poco. Meno male che si vedono poco.
Con un pò d' infamia e poca lode. Non credo vi perdiate nulla a non vederlo.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbe interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...