domenica 22 gennaio 2012

Benvenuti al Nord


Vedere un sequel senza aver visto il primo film è una cosa da pazzi. E infatti io l' ho fatta. Non che m' illudessi, nonostante i pareri entusiasti che avessi sentito sul predecessore. Mi era bastato vedere l' originale francese (Giù al Nord, che trovai carino ma ben lontano dal capolavoro sconvolgente che dicevano, probabilmente se non si è francesi è impossibile apprezzarlo in pieno), ma per un motivo o per un altro ho visto quasi per caso il seguito del remake. E che dire, mi spiace di aver regalato 6.50 a quest' aborto.
Noia, noia, noia. Oltre il sorriso non sono mai andato. E a metà film volevo scappare dalla sala. Non mi metterò a fare commenti sull' assurdità di una trama che fa buchi da tutte le parte, specie in certe situazioni nella seconda metà del film, quello in cui fallisce appieno il film è nel far ridere in sé e per sé, cosa piuttosto grave, visto che parliamo di una commedia.
Trovo inutile anche dilungarmi ulteriormente. Evitatelo.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbe interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...