venerdì 9 settembre 2011

"Deadpool: La guerra di Wade WIlson", di Duane Swierczynski e Jason Pearson

Una serie slegata dalla continuity principale, che se in parte sembra voler dare una versione alternativa e veritiera (?) delle origini del mercenario schizzofrenico, dall' altra non sembra prendersi troppo sul serio nel suo intento. La presenza di diversi livelli narrativi fortemente intrecciati, sommata alla vena surreale (o iperreale se vogliamo) di un protagonista ben noto che infrangere la quarta barriera (ossia interagire direttamente col lettore essendo conscio di essere un fumetto) rendono il filo un pò ostico da seguire nel finale, e alla fine non si ha nemmeno chiaro se tutto ciò che si è letto sia da prendere sul serio o con ancora meno credenziali di un qualsiasi "what if". Cosa che comunque, probabilmente, era l' intento degli autori stessi.

Lo stile dei disegni sinceramente non è di quelli che gradisco maggiormente, ma è innegabile che si adattino perfettamente all' atmosfera scanzonata e sopra le righe della trama, che tra l' altro riserva qualche battuta davvero niente male.

Lettura consigliata a chiunque sia appassionato del personaggio, chi lo detesta di sicuro non cambierà idea leggendolo.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbe interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...