giovedì 15 ottobre 2009

Asterix

(prima pubblicazione: Settembre 2009)

ASTERIX & OBELIX CONTRO CESARE



Nel 50 avanti Cristo tutta la Gallia è occupata dai Romani...Tutta? No! Un villaggio dell' Armorica, abitato da irriducibili Galli, resiste ancora e sempre all' invasore. E la vita non è facile per le guarnigioni legionarie romane negli accampamenti fortificati di Babaorum, Aquarium, Laudanum e Petibonum...

Sono cresciuto leggendo i fumetti di Asterix e Obelix. Chi non li ha mai letti non può immaginare quanto possano essere divertenti, soprattutto le storie scritte da René Goscinny (insieme ad Albert Uderzo uno dei creatori della serie), con delle sceneggiature che a mio parere darebbero ancor oggi lezione a tutti.
Ero ancora piccolino quando questo film arrivò nelle sale, ma conoscevo praticamente a memorie tutte le storie, perciò ero perfettamente in grado di cogliere tutte le citazioni e gli spunti presi dalle varie storie. Perché il film, pur avendo un plot principale originale, lo contorna con personaggi secondari ed altri eventi presi varie storie della serie, come l' indovino truffatore.
Pur non essendo l' umorismo sottile come quello dei fumetti, l' atmosfera di "normale sovrannaturale" del fumetto è stata ricreata ottimamente, e la scelta degli attori è eccellente: Christian Clavier è un ottimo Asterix, John Gottfried è snob quanto il Cesare asterixiano, e Benigni è simpaticissimo nei panni di Detritus. Un discorso a parte merita Depardieu: lui non interpreta Obelix, lui È Obelix.
Alla fine, il film è piacevole da vedere, e quanto possa piacervi dipende, ancor più che dai vostri gusti, dall' affezione per i personaggi.

QUALITÀ OGGETTIVA: 7,5 (film piacevole, che qualcuno potrebbe trovare molto divertente)
FEDELTÀ AL FUMETTO: 9 (personaggi, situazioni e luoghi sono ripresi benissimo)
GRADIMENTO PERSONALE: 8,5 (difficile chiedere di meglio)



ASTERIX & OBELIX: MISSIONE CLEOPATRA



Asterix e Obelix accompagnano il druido Panoramis in Egitto, dove l' architetto Numerobis può sperare solo nel suo aiuto per riuscire ad edificare in tre mesi il nuovo palazzo di Cesare, il quale, insieme a Stocafis (nel film Amonbofis), rivale di Numerobis, cercheranno in ogni modo d' impedirlo.

Una svolta brusca rispetto al precedente film. Cambia regista e cambiano anche i toni, calcando maggiormente il lato comico e spingendolo più su una specie di soft-demenzialità, o soft-surrealismo... insomma, non saprei definirlo esattamente, fatto sta che è una scelta che può piacere o non piacere. Personalmente, quando lo vidi al cinema (a 12-13 anni) mi piacque molto, ma forse non lo apprezzerei allo stesso modo oggi.
Comunque, la trama, pur prendendosi un pò di licenze, specie su diversi avvenimenti inediti, segue abbastanza fedelmente il corso della storia del fumetto originale (il film si basa su una storia singola) riservando momenti piacevoli per il fan che ritrova le situazioni a lui familiari.
Alla fine, mi è piaciuto. Certo dipende molto da quanto vi piaccia o meno il sense of humor del film.

QUALITÀ OGGETTIVA: 7,5 (carino, ma potrebbe non piacere a tutti)
FEDELTÀ AL FUMETTO: 8 (situazioni e personaggi ripresi piuttosto bene)
GRADIMENTO PERSONALE: 7,5 (a suo tempo me le fece fare quattro buone risate)


PS: mi piacerebbe parlare di Asterix & Obelix alle Olimpiadi, ma non l' ho ancora visto, sorry.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbe interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...