martedì 13 ottobre 2009

Dico la mia: la libertà di parola online e i rottinculo

(prima pubblicazione: Settembre 2009)

Chi mi conosce sa che sono un tipo dal carattere mite. È raro vedermi discutere animatamente con qualcuno dal vivo, anche se il più delle volte è perché affronto le discussioni col dovuto distacco; ma non crediate che non mi trovi mai in disaccordo con nessuno, è umano. Comunque, dicevo, di rado litigo dal vivo, mentre invece capita regolarmente che discuta con qualcuno su internet (mai parole pesanti, preferisco lo sfottò ironico). Anzi, diciamo che per me sono proprio litigate!
Il bello è che tutte queste discussioni hanno origine dallo stesso fatto: ossia la limitazione di ciò che posso dire.
Vi riporto i fatti, così capirete meglio.

1- Da anni seguo il sito Animeclick
, rinomato tra gli appassionati di manga e anime per il grande database d' informazioni disponibile, nonché soprattutto per le news giornaliere, che mi tengono costantemente informato. Ora, tempo fa pubblicarono una recensione di un tizio che aveva visto in Giappone il film Evangelion 2.02: You Can (Not) Advance (che non sarò così stronzo da linkarvi). Aspettando il film come il messia, io e un mio amico ci siamo fiondati a leggerla, salvo rimanerci di merda dopo averla letta. Tutta, e sottolineo TUTTA la trama del film era stata svelata. Roba da Bastardidentro. Io e il mio amico sbottammo, dando del coglione all' autore della recensione (Cristo, ma ti manca l' ABC se nella recensione di un film vai a raccontare anche il finale!). I commenti furono cancellati. Alla fine, i membri dello staff ci dissero che non potevamo dare del coglione in pubblico ad uno (oddio, i siamo guadagnati due anni in più di purgatorio?), dicendo tra l' altro che c' era un avviso di spoiler prima della recensione, tra l' altro in bella vista.
FALSO, l' avviso non era presente, o siamo talmente coglioni da leggere ugualmente la recensione? L' avviso di spoiler (che se non lo sapete significa il disvelamento parziale o completo della trama di qualcosa) è stato aggiunto solo in seguito, e ancor dopo era stato evidenziato in rosso.
Ma vabbè, ho lasciato correre (lascio sempre correre, come vedrete più avanti, e me ne dispiaccio un pò). Ma andiamo all' altro ieri...
Come saprete tutti, negli ultimi giorni ha dato scalpore la notizia dell' acquisto della Marvel da parte della Disney. Un paio di giorni dopo che la notizia era stata diffusa e la sapevano anche le mutande di mia nonna, Animeclick ha riportato la
notizia , e io, in un tono non polemico, osservai che la notizia era vecchia di due giorni, e ZAFF, commento cancellato. Insistetti con altri commenti, ma furono tutti cancellati. Quando stavo per sbottare nuovamente uno dello staff mi contatta per dirmi che le critiche, se si devono fare, si fanno da un' altra parte, come la bacheca utente dei membri dello staff, o la chat, poichè la pagina della new è fatta per parlare della new. Sti cazzi, dico io, se devo criticare una new... lo faccio nella pagina della new! Che cosa bizzarra, vero?
Ma fin qui potevo anche starci, MA CAZZO, non cancellatemi il commento. Sa fortemente di censura, e LO ODIO. Ma comunque posso anche soprassedere (come ho fatto), salvo poi notare proprio mentre scrivevo questo pezzo un Private Message da un' altra utente, che non nominerò, che mi scrive:

Ho letto il tuo commento nella news Disney-Marvel riguardo allo staff che cancella i commenti "scomodi".
Non so che critica tu avessi scritto, ma volevo solo dirti che ti capisco fin troppo bene. Ho perso il conto di tutte le volte in cui mi hanno cancellato o modificato un commento per ragioni a dir poco assurde (esempio: facendogli notare un errore nella news). Invece di ringraziare, cancellano. A quanto pare è questa la loro politica: ogni tipo di critica (o di opinione troppo forte o aspra) è vietata. Per non parlare di quando censurano le recensioni. Della serie "siamo in un paese libero".
Ho anche avuto una discussione con Oberon una volta, ma non serve a nulla. Pensavo che se la prendessero solo con la sottoscritta, ma a quanto pare assumono questo atteggiamento maturo con molti utenti.
Infatti io ho smesso da tempo di correggerli, che si arrangino e si tengano le loro belle news piene di errori.
Ciao ciao.


Complimenti, Animeclick. tanto di cappello.
Ma forse troverete il secondo caso ancora più interessante.

2- Nell' ambiente videoludico italiano è molto popolare Marco "Farenz" Farina, fattosi una nomina per i suoi divertenti video di critica videoludica caricati su
youtube. La popolarità era tanta che alla fine ha deciso di aprire un blog , dove lui e i suoi amici parlano degli argomenti più disparati (sempre in ambito videoludico), offrendo agli utenti iscritti la possibilità di commentare.
Spostiamo ora l' attenzione su www.c6.tv
, web tv dove tiene un programma di approfondimento sui videogiochi Filippo Massara, reduce della rete satellitare Game Network (indovinate di che parlava?).
Tempo fa Farenz fu invitato come ospite alla trasmissione, e come tutti gli appassionati dei suoi video (di Farenz, non di Gameology) mi sono fiondata a vederla.
Orribile, almeno per me. Il programma era sfruttato malissimo, e soffriva di grossi problemi organizzativi (talmente grossi che la puntata di oggi arrivata ad un quarto è stata interrotta senza spiegazioni!). Ma non mi dilungo nella descrizione del programma. Vi basti sapere che a me, come a tutta l' utenza di Eurogamer, non è piaciuta affatto (sarà un indizio il fatto che non l' abbiamo più seguito?).
Tornando al blog, a quanto pare Farenz e i suoi discepoli, da me affettuosamente soprannominati sciarquini, hanno fatto amicizia col Pippo, e hanno deciso di promuovere
sul blog ogni puntata del programma. Bene, nulla da ridire. Peccato che mi sia permesso, a differenza di quella massa di LECCACULI che frequentano il blog di Farenz, che se lui dice salta loro saltano (modo creativo per dire che in quel blog, dicendo per lo più ovvietà, quando non sono stronzate o, saltuariamente, cose sensate, tutti cominciano a dargli ragione a tremila senza la presenza del benché minimo dibattito), di dire che il programma mi faceva schifo. Cazzo, non l' avessi mai detto!
Come potete vedere dai pochi post sopravvissuti alla censura (io sono l' utente Renato) mi si è accusato di mancanza di rispetto nei confronti "dell' amico Pippo" (amico tuo, mica mio). Spiegatemi dove gli ho mancato di rispetto? L' ho sfottuto per il fatto che ripeta in continuazione "Ragazzotti"? Tutta l'Italia lo fa, io sono stato l' unico abbastanza scemo da farlo davanti ai suoi super-migliori-amici.
Comunque, la discussione è stata cancellata dal commento dello spiritosissimo Otacon in poi, e in sintesi le battute mancanti recitavano, nel succo:

Renato: Cazzo che discussione che ho fatto scoppiare! Ragazzi, di Gameology vidi solo la puntata con Farenz, che fece pena per questo, questo e quest' altro.

Farenz:
Promuoviamo il programma del nostro amichetto, non criticarlo, e poi sei bravo a trovare tutte le 5000 merdate del programma e poi non suggerire a chi lo fa il modo in cui farla. (mi sono preso un pò di licenza nel tono in cui lo dice, ma il messaggio era quello)

Renato: Cos' è, devo essere io a scrivergli la scaletta del suo programma? Ma visto che me lo chiedi, avrebbe potuto fare questo, questo e quest' altro, e sarebbe stato molto migliore.

Insomma, la discussione stava andando, ed ero piuttosto tranquillo, salvo notare che questi ultimi tre messaggi erano stati cancellati.
Ira funesta... soprattutto perché la discussione era stata cancellata solo fino al commento di Otacon, così mi è rimasto il mio "Renato Zero". -_-
Comunque, alla fine uno degli sciarquini mi ha chiesto cortesemente d' interrompere la discussione poichè stavano facendo un favore all' amico promuovendogli il programma (e ci credo, se la promuovesse Farenz, i leccaculi mangerebbero la merda), acconsentendo perché era stato l' unico abbastanza cortese nel chiedermelo, ma come fu per i casi con animeclick: se una cosa mi fa cagare, lo dico nella pagina della cosa in questione.
Libertà di parola no? Anche il mio era pubblicità (negativa, certo, ma perchè mi hanno costretto loro, perché se fossi stato un nuovo utente e avessi letto che c' è uno che dice in continuazione "Ragazzotti" mi sarei fiondato a vederlo!).

Morale della favola, sperando che siate sopravvissuti a questo travaso di bile? Si fa tanto parlare della libertà di espressione, qualità piuttosto assente nel nostro caro Bel (fottuto) Paese, con quello Psiconano alla presidenza del consiglio che sputtana la veridicità dei media manipolandoli e decidendo cosa debbano divulgare e cosa no, ma quando mi trovo davanti a situazioni del genere, dove non si accettano le critiche al proprio modo di fare notizia, o non si può tollerare che qualcuno dica che il programma dell' amichetto non gli piace, mi chiedo: ma chi volete far ridere?


Se provate a dare una risposta alla domanda, avete il carbone bagnato...
Per cui vi prego, se pensate che abbia detto solo una massa di cazzate per non so quanti caratteri telematici, se pensate che sia io il vero rottinculo, vi supplico in ginocchio, DITEMELO. Ne sarò felice, soprattutto se alla fine ne avrò guadagnato qualcosa.

Minna no peace, it' all right.






PS: postilla necessaria senza la quale non sarei pienamente soddisfatto; caro Otacon, nel' ipotesi bellissima che tu legga tutto questo, ma anche se non lo fai, il messaggio è aperto a chiunque abbia ricevuto i miei insulti nel pezzo, sappi che, come direbbe uno dei miei guru di vita:















Puoi ciucciarmi le palle.
(cancellami questo, Ivo)

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbe interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...