sabato 10 ottobre 2009

Il Petroliere

(prima pubblicazione: ottobre 2008)



Magari non lo sapete, ma l' anno scorso si sapeva già quali sarebbero stati i vincitori del' Oscar come Miglior Film; nello specifico la disputa era tra "Non è un paese per vecchi" dei fratelli Coen ("The Ladykillers", "Prima ti sposo, poi ti rovino", e il recente "Burn After Reading") e tra "Il petroliere", di Paul Thomas Anderson ("Boogie Nights", "Magnolia").
Il vincitore fu "Non è un paese per vecchi", e d' altronde il film ha qualità da vendere, ma non voglio dilungarmi su di esso. Sono qui per dirvi le mie impressioni su "Il petroliere".
Un film lento, che si prende il tempo che gli serve senza per questo smorzare il ritmo, narrante la storia di Daniel Plainwiew, cercatore di petrolio d' inizio secolo e di come la strada del suo successo s' intrecci con quella di Little Boston, povero agglomerato della California, e in particolare con Eli Sunday, sorta di guida spirituale del luogo che spesso raggiunge livelli di fanatismo.
Come suggerisce la recensione di Spaziofilm, oltre le vicende di Daniel, quindi, il film (tratto dal romanzo "Oil") sembra voler suggerire uno scontro tra il lato avido di Daniel e quello fanatico di Eli, allegorie delle medesime faccie dell' America, paese dalle due facciate ch però si muovono unitariamente.
Passando agli interpreti, tra tutti gli ottimi attori troneggia un immenso Daniel Day-Lewis nella parte di un Daniel Plainwiew a tratti sofferente, a tratti cinico, a tratti spietato e a tratti padre sfortunato.
Difficile dire quale film meritasse di più l' oscar. Senza dubbio posso dire che lo valgono entrambi!

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbe interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...