giovedì 15 ottobre 2009

Wanted - Scegli il tuo destino ("Wanted")



(prima pubblicazione: Settembre 2009)

Weasley Gibson è un frustrato impiegato di vent' anni. La ragazza lo tradisce col suo migliore amico, la capoufficio lo disprezza, il lavoro non lo soddisfa, la vita lo annoia. La svolta avviene quando l' assassina Fox lo salva da un altro killer, che dopo aver ucciso il padre di Waesley tenta di eliminare quest' ultimo.
Quindi, gli viene offerta la possibilità di unirsi alla Fratellanza, un gruppo di assassini che eliminano uomini cardine per salvaguardare l' equilibrio mondiale. Avendo la possibilità di prendere in mano la propria vita, accetta.

Se con Immortal ad vitam ero di fronte ad una rivisitazione riuscita di un bel fumetto (pur con l' attenuante dell' aver letto il fumetto dopo aver visto il film), con Wanted: Scegli il tuo destino siamo proprio di fronte all' opposto, ossia un grande fumetto modificato in una delle cagate più assurde che abbia mai visto.
Cos' aveva fatto Immortal? Aveva preso i personaggi principali, alcuni eventi e parte dell' ambientazione per immetterli in un nuovo plot efficace.
Cos' ha fatto Wanted? Ha preso alcuni personaggi dei personaggi principali,
(tre, e basta) alcuni eventi (lui che viene molestato dal suo capo, e basta), alcune ambientazioni (casa sua e l' ufficio, e basta), per ficcarli in una storia che dire penosa è poco.
Ma forse mi sto facendo deviare troppo dall' amore per il fumetto. In fin dei conti come action Wanted non è per niente schifoso, pur sorvolando sulle banalità e le stupidaggini della trama. Ma il problema è che è stato snaturato troppo lo spirito del fumetto originale, bastardo e truzzo come nessun altro. Nell' originale Weasley mollava tutto per entrare nella Fratellanza, una società di supercriminali che dopo aver ucciso tutti i supereroi sono diventati i padroni segreti del mondo, diventando il killer più pericoloso al mondo, guadagnando milioni di dollari e facendo il cazzo che gli pare, anche se questo comprendesse ammazzare e stuprare chiunque.
Nel film Wasley
mollava tutto per entrare nella Fratellanza, un gruppo di sfigati che manterrebbero un supposto equilibrio nel mondo uccidendo determinati individui che gli vengono suggeriti... da un telaio; così Wes passa il suo tempo ad ammazzare emeriti sconosciuti, a non guadagnare il becco di un quattrino e a vivere in una comune zeppa di casi umani.
Notate qualche differenza?
E il bello è che, nonostante nel fumetto ci siano alieni, mutanti, viaggi dimensionali e altre cazzatte simili, il film mi è sembrato molto più assurdo per due cose: oltre al succitato telaio, che ovviamente non viene accompagnato dal becco di una spiegazione, c' è una cosa ben peggiore... I PROIETTILI CHE CURVANO! Oltre ogni pissibile legge fisica. E indovinate un pò? Niente spiegazione. Semplicemente basta muovere la pistola mentre si spara, cosa che nella vita reale servirebbe soltanto ad ammazzare un passante casuale.
Ma tutti i problemi nascono dall' aver voluto prendere le distanze dalla componente fantastica del fumetto, fottendo così in un sol colpo trama, un goziliardo di personaggi carismatici e si, anche il finale, che è uno dei più bastardi che abbia mai letto (insomma, si prende per il culo il lettore, dov' è mai capitato).
C' è un accenno nel film, e infatti la sequenza finale era carina, ma non basta a salvare il film, secondo me.

QUALITÀ OGGETTIVA: 7,5 (buon action, anche se la trama è debole)
FEDELTÀ AL FUMETTO: 4,5 (a parte il nome di tre personaggi, non c' è nulla)
GRADIMENTO PERSONALE: 5,5 (insulso)

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbe interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...