giovedì 15 ottobre 2009

La leggenda degli uomini straordinari ("La lega degli straordinari Gentlemen")

(prima pubblicazione: Ottobre 2009)



Verso la fine del diciannovesimo secolo, il governo britannico, per fermare le macchinazioni del criminale conosciuto come Il Fantasma, decide di formare una squadra d' individui dotati di capacità peculiari, per non dire sovrumane. Tale squadra vedrà come componenti Allan Quatermain (noto avventuriero), il capitano Nemo, Mina Harker (vampira), Tom Sawyer (agente americano), Rodney Skinner (l' uomo invisibile), il dottor Henry Jakyll (con la sua controparte bestiale Hedward Hyde), e Dorian Grey (immortale).


Uno dei tanti film tratti da un fumetto di Alan Moore, uno dei tanti che l' hanno fatto imbestialire. I motivi sono anche abbastanza ovvi. Se La leggenda degli uomini straordinari (che poi, perché cambiare il titolo in Italia? La Lega nel titolo si sarebbe potuta confondere con la Lega Nord? Mah...), pur essendo una minchiata, potrebbe essere comunque un film abbastanza godibile (al cinema mi piacque abbastanza), è incredibile quanto tutto quanto sia un intruzzimento bestiale del fumetto, pernon dire come tutto sia stato deformato per i gusti del pubblico americano.
Andiamo per ordine: Quatermain, da oppiomane rinsecchito e dalla dubbia utilità è stato trasformato in un James Bond in pensione (vabbè che è interpretato da Connery, ma insomma); Mina Harker (murray nel fumetto), da sfregata da Dracula è diventata una vampira che pare uscita da Ultimate Hellsing; Griffin, da figlio di puttana con la scorza è diventato un cretino; Hyde, dacché era il personaggio psicologicamente più affascinante e complesso, è ridotto ad una bestia affetta da eiaculazione precoce. Anche Moriarty è stato peggiorato. Sfido chiunque a preferirlo nel film piuttosto che nel fumetto. nemo invece è rimasto più o meno lo stesso, più che altro era molto più incazzoso.
E riguardo quelli nuovi, l' idea di Dorian Grey è carina, e soprattutto coerente, essendo un personaggio della letteratura inglese. Peccato che fosse una gatta morta. E non spreco neanche parole per Sawyer, amerianata truzzissima tanto per non far sentire gli americani ignorati e ricordargli che ce l' hanno più lungo di tutti perchè l' unico americano spara come in Matrix.

QUALITÀ OGGETTIVA: 7,5 (non è malaccio)
FEDELTÀ AL FUMETTO: 7 (così così, si capisce che il fumetto d' ispirazione è quello)
GRADIMENTO PERSONALE: 7 (massì, va, si lascia guardare)

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbe interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...