lunedì 12 ottobre 2009

La trilogia di Nikopol, di Enki Bilal


(prima pubblicazione: Agosto 2009)

Nel 2023, il regime fascista instaurato a Parigi si ritrova, in periodo di elezioni, a dover affrontare una particolare crisi: sospesa nel cielo staziona un' astronave dalla forma di piramide, abitata da divinità egizie, richiedenti un' ingente quantità di carburante per proseguire il loro viaggio. Parallelamente a ciò, gli dei devono affrontare il giudizio del fuggitivo Horus, che ha abbandonato la piramide per dissidi con le altre divinità.
Per nutrire i suoi scopi di vendetta, Horus condividerà il corpo di Alcide Nikopol, rivoluzionario condannato negli anni '90 all' esilio spaziale con vent' anni iniziali d' ibernazione.

Conobbi i personaggi di Enki Bilal vedendo anni fa l' adattamento cinematografico della trilogia cartacea, "Immortal ad vitam". Il film, dirett dallo stesso Bilal, è una reinterpretazione della trama e dei personaggi del fumetto, tant' è che la vicenda, se non per certi aspetti, è radicalmente diversa. La critica non accolse bene il lungometraggio, accusandogli una certa banalità nella rappresentazione della città futuristica, e soprattutto per una notevole ermeticità nella trama, visto che la spiegazione di molte cose è accennata, se non assente. Ma per me non c' è nulla di totalmente incomprensibile, anzi, considerando che il film ha atmosfere più eteree rispetto al fumetto un certo tono di mistero ci sta più che bene. Senza contare che anche il fumetto su molte questioni glissa le spiegazioni. In sintesi, ho apprezzato molto il film (che consiglio a tutti), che se non altro mi ha spinto a cercare il fumetto, e alla fine ieri l' ho trovato, in tutte e tre le sue parti (La fiera degli immortali, La donna trappola, Freddo equatore), e l' ho divorato.

Se avete avuto problemi a comprendere il film, il fumetto non vi sarà di grande aiuto, perché, come ho già detto, la trama è profondamente diversa. La stessa Jill, così fondamentale nell' economia del film, qui non appare se non dal secondo volume, "La donna trappola". La storia però la ritengo alcune spanne sopra a quella del film, e il fumetto in generale è più che ottimo. Una lettura imprescindibile per tutti gli appassionati.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbe interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...