domenica 11 ottobre 2009

Gran Torino


(prima pubblicazione: Agosto 2009)

Ci sono film che meritano la visione anche solo per certi personaggi carismatici. È il caso di V per Vendetta, che gode di uno dei personaggi più affascinanti di sempre (V), ed è il caso anche di Gran Torino. Chiunque l' abbia visto è concorde: chi ha montato il trailer è un idiota,visto che il film appare a dir poco assurdo e il personaggio di Clint Eastwood un misero vecchio affetto da demenza senile. Beh, forse un pò senile lo è, ma non è così ridicolo come appare, almeno per me (e dopo aver visto il film non penso che provocherò mai l' ira di Clint!). Il suo personaggio, Walt Kowalski, imbottito di pregiudizi verso gli stranieri e reso aggressivo e disilluso da una famiglia verso cui non prova nessun legame, troverà stimolo ad aprirsi gradualmente con la famiglia di coreani che salverà da una banda di teppisti, in particolare con il giovane Thao.
Quasi un film di formazione, Gran Torino, che mostra lo sviluppo intrecciato di Thao e Walt, l' uno che viene "educato a diventare uomo" (vedi la scena dal barbiere), l' altro che ritroverà la serenità che gli mancava da tempo.
Un pò commedia, un pò drammatico, è un film che non riceverà forse tutta l' attenzione del pubblico dovuta per via di un trailer scandaloso.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbe interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...